In mostra a Monza 53 scatti di Bepi Merisio, uno dei più famosi fotografi italiani, che ci racconta come ci si divertiva (e si faceva sport) nell’Italia di qualche decennio fa.

Pepi-Merisio-_-Il-Gioco_catalogo-432x627 - Copia

 Si dice che i bambini sappiano giocare con pochissimo: oggi forse, con la diffusione di congegni e schermi elettronici, tutto è cambiato (chissà) ma sta di fatto che basta dare ai piccini un paio di sassi, qualche tappo metallico di bibita, un pacchetto di figurine, un gesso con cui disegnare a terra le figure del ‘mondo’ o una palla, per assistere alla messa in scena dei giochi.

Il fotografo Pepi Merisio ha cercato nel suo archivio le immagini realizzate dal 1950 al 1989 e con questa ha realizzato una mostra, ‘Il gioco’, esposta alla galleria Civica di Monza fino al 16 marzo 2014 (via Camperio 1, da martedì a venerdì 15-19 sabato e domenica 10-13/15-19). Nelle immagini, soprattutto in quelle meno recenti, emerge la metafora di un’Italia semplice e fantasiosa (Roberto Mutti).

Mostra da non perdere, direi.

Nella fotografia, In Seminario a Bergamo, 1964.

Pepi Merisio. Il Gioco.
Galleria Civica – via Camperio 1, Monza
dal 31 gennaio al 16 marzo 2014
Orari: da martedì a venerdì, 15-19; sabato e domenica, 10-13/15-19; lunedì chiuso.