Estate è tempo di vacanze; è tempo di riposo e di pausa dalle fatiche lavorative e quotidiane. C’è chi va al mare o chi preferisce la montagna per dedicarsi alle proprie passioni.

C’è pure però qualche membro del circolo che continua a lavorare, non solo in ufficio ma anche per la fotografia.

Gli abitanti di una cittadina nella bassa pianura padana sono stati sorpresi dai continui click della sua Nikon d7000 che si sono avvertiti fino a Casalpusterlengo.

E’ il caso del nostro socio Claudio Manenti, che con la sua poderosa fotocamera al collo, ha presentato otto dei suoi scatti al 15° concorso a tema libero in occasione della festa dedicata al patrono della città, San Bartolomeo.

Dei quattro scatti a colori e di altrettanti in bianco e nero, Claudio ha avuto l’occasione di vedere esposte ben quattro foto alla serata inaugurale della mostra, giovedì 28 agosto. La grande notizia è arrivata, però, la domenica successiva quando gli è stata assegnata la Targa del Premio Speciale dalla giuria del concorso.

Le stampe premiate sono la giusta sinossi dell’interpretazione grafica e sperimentale di Claudio; i bianconeri rappresentano la capacità di sintesi dei suoi scatti continui e di un magistrale lavoro di post-produzione. I colori delle fotografie in Hdr (e puntualmente vittime del suo 8mm fisheye) hanno attirato l’attenzione del pubblico e della giuria per le tonalità accese, vive e emozionare controllate che condensano, attraverso la sua singolare e continua sperimentazione fotografica, la realtà che Claudio osserva con l’occhio di un attento fotografo e emoziona con vigile sensibilità d’animo.

Complimenti Claudio, da tutto il circolo fotografico!